Contrattazione

DIGOS Bologna – Lettera al Dirigente

DIGOS Bologna – Lettera al Dirigente

 

Gent.mo Dottor Stefano FONSI,

Lo scorso 02 ottobre la segreteria Provinciale della UIL-POLIZIA ha organizzato un’assemblea presso la sala stampa della locale Questura, insieme alle altre OO.SS. maggiormente rappresentative a livello nazionale, nel corso della quale sono state evidenziate una serie di problematiche, su alcune delle quali, questa O.S. gradirebbe confrontarsi con la S.V. nel corso di un apposito incontro per approfondirne gli aspetti.

L’organizzazione dei servizi di ordine pubblico, violazioni della contrattazione decentrata e dello stesso Accordo Nazionale Quadro, le croniche e strutturali carenze di personale, mezzi e dotazioni strumentali con le quali, oramai da alcuni anni, gli operatori della Polizia di Stato sono costretti a convivere e subire, ponendo spesso rimedio con la propria abnegazione e senso del dovere.

Alle violazioni sopracitate si aggiungono, altri due problemi molto sentiti dai colleghi della Divisione Digos:
Le valutazioni dei rapporti informativi;
la quasi totale assenza di proposte premiali che di fatto non evidenziano e valorizzano lo straordinario impegno profuso dagli operatori della Divisione DIGOS , in particolare durante gli straordinari eventi svoltisi nel capoluogo Bolognese in occasione dell’evento G7 e della visita del Santo Padre.

Siamo consapevoli che tutti i problemi non possono essere risolti a livello locale, ma siamo altrettanto certi, che se il Poliziotto che opera in settori così importanti della nostra Amministrazione, viene posto al centro di un progetto comune ed incentivato sempre più a svolgere la propria attività con metodo, impegno ed professionalità, passando attraverso una maggiore incentivazione e considerazione da parte della dirigenza locale, tutto ciò possa valorizzare le energie spese per svolgere appieno il proprio compito istituzionale.

Su queste ed altre rilevanti problematiche la UILPOLIZIA chiede un confronto dialettico al fine di trovare una convergenza di intenti, rendendosi disponibile ad un incontro nel consueto spirito di collaborazione che contraddistingue il nostro impegno e caratterizza la nostra attività.

Nell’attesa di cortese riscontro , si porgono cordiali saluti.

 

Il Segretario Provinciale della UIL-POLIZIA
Antonio COSI

 

In allego la lettera: Lettera DIGOS Bologna

 

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top